sabato 23 ottobre 2010

La lode oltre la religione

Quando riesci a ringraziare con cuore per quello che hai, anche
se a volte ti sembra poco,quando al mattino ti svegli e 
in mezzo al traffico invece di imprecare rivolgi una lode
pensando alla grande opportunità che è vita ,quando dopo aver
pianificato i tuoi progetti li affidi all'universo e quando
scopri il grande  potere che hai e che devi solo imparare
ad  alimentare ,beh! quando riesci a fere questo e
molto altro ,allora il posto in cui vivi  sarà diverso pur
rimanendo lo stesso .


Sono giunto ormai  alla fine del mio trainig on line
con Entusiasmo World.Le cose che ho imparato sono 
davvero tante ,il corso per me è durato 7 mesi e in 
questo tempo il materiale che ho scaricato è davvero
ricco e abbondante.

Ore e ore di registrazioni ,web conferenze,letture
e molto altro,ho scoperto finalmente che cos'è l'ora della
manifestazione .

 Non smetterò mai di dire che Maurizio Fiammetta ,il 
coach di questa iniziativa è davvero una persona speciale e
a parlare è il mio cuore ,anzi aprofitto per mandargli,
anche se l'ho fatto più volte il mio più sentito GRAZIE!.

Nell'ultima web conferenza si è parlato del potere della
lode ,una delle 12 chiavi dell'OM.
Tu non hai idea di quanto sia potente questo strumento
non lo dico così per dire ,siamo abituati a collegare la lode
al modo tradizionale di percepire la religione ed è per questo
che inizialmente ho provato molte resistenze a questo tipo
di approccio.

Ho scoperto invece che la religione non c'entra.
O per meglo dire, che una persona creda o meno
in qualche dio è soggetta a leggi invisibili ma esistenti
e oltre la parte razionale c'è qualcosa che possiamo imparare a
dominare per far si che la nostra  la nostra vita sia  un viaggio
per lo meno decente e degno di essere ricordato. 

A proposito della web conferenza ,riporto una breve frase
che è stata letta da Maurizio .La citazione è di Martin luther King
Ognuno può essere grande perchè ognuno può 
servire

Non è necessario avere una laurea per servire,
non è necessario saper coniugare soggetto e 
verbo per servire.

E' necessario solamente un cuore pieno di grazia
e di lode ,un anima generata dall'amore.

Non sono un frequentatore della chiesa e penso che non lo sarò
neanche in futuro,credo però che esista una forza grande in ognuno
di noi e ho la sensazione che più di duemila anni fà un uomo avesse
scoperto qualcosa di immenso che possediamo tutti.Forse stò delirando
ma questo è quello che sono portato a pensare dopo le conoscenze che
ho acquisito in questi ultimi anni.

Namastè
 

Hallelujah

 Ho sentito che c’era un accordo segreto
Che David suonava, e piaceva al Signore
Ma non è che ti interessa la musica, vero?
Fa così
La quarta, la quinta
Minore diminuita, maggiore aumentata
L’imperscrutabile re compone l’Hallelujah
Hallelujah
Hallelujah
Hallelujah
Hallelujah

La tua fede era forte
ma avevi bisogno di prove
L’hai vista farsi il bagno sul tetto
la sua bellezza e la luce della luna ti sconfissero
Ti ha legato
alla sedia d’una cucina
Ruppe il tuo trono,
e tagliò i tuoi capelli
E dalle tue labbra delineò l’Hallelujah

Hallelujah, Hallelujah
Hallelujah, Hallelujah

Forse sono stato già qui prima
Conosco questa stanza, ho percorso questo corridoio
Ero abituato a vivere da solo prima di conoscerti
Ho visto la tua bandiera sull'arco di marmo
L'amore non é una marcia della vittoria
E' un freddo ed é un'infranto hallelujah

Hallelujah, Hallelujah
Hallelujah, Hallelujah

c'è stato un tempo in cui mi avresti laciato capire
Cosa realmente succede là sotto
Ma ora non me lo mostri più vero?
Ricordi quando mi sono mosso in te?
Anche la sacra notte si muoveva
Ed ogni respiro che prendevamo era un hallelujah

Hallelujah, Hallelujah
Hallelujah, Hallelujah

Forse c'é un Dio lassu
e tutto ciò che ho imparato dall'amore
era come sparare a qualcuno che ti molestava
Non é un pianto che puoi udire la notte
non é qualcuno che ha visto la luce
E' un freddo ed é un'infranto hallelujah

Hallelujah, Hallelujah
Hallelujah, Hallelujah

3 commenti:

Giuliana ha detto...

si, dobbiamo essere felici di ciò che abbiamo e non essere infelici per quello che ci manca. Per qualcuno il nostro "poco" è "tanto". Dobbiamo guardare avanti e cercare di fare del nostro meglio...magari per raggiungere quel "di più" che vogliamo, nessuno dice che ci dobbiamo fermare, ma dobbiamo essere grati di ciò che abbiamo. Non posseggo castelli, non posseggo auto lussuose, ma ho molte cose...come ho detto prima magari le reputo "piccole", ma per molti il mio "piccolo" può essere "grande". Non tutto stà nella richezza materiale, ma ci sono cose più importanti. L'essere umano forse è portato a non accontentarsi mai, oggi ho questo, ma vorrei quello e poi quell'altro...e poi...! Io sono grata per quello che ho, ma come tutti vorrei...! Vivere la vita e on lasciarsi vivere (=questa è una frase che ho scritto in una mia "poesia"). La vita è una grande opportunità viviamola finchè abbiamo la possibilità di farlo. Namastè.

MARCo ha detto...

Grazie Giuliana per il tuo commento molto ricco e in sintonia con i miei pensieri.
Hai detto cose che penso anch'io.
Ho l'inpressione che non si riesce più a godere di niente,possibile che non si riesca a essere contenti e provere gioia?. Davvero a volte non riesco a capire.
Come dici tu ,la vita è una grande opportunità.

Grazie
Namastè :-)

MARCo ha detto...

Ho riletto il mio commento,"Impressione""provare"
Sorry :-)