giovedì 14 ottobre 2010

Il metodo vaffa

L'iltima frontiera della spiritualità




Siamo inclini a pensare che la vita sia una lunga rincorsa al senso della nostra esistenza: vogliamo trovare cose significative da fare; ci preoccupiamo di quale sia il vero senso della vita; ci preoccupiamo della mancanza di valore. Eppure è l’accumulo di valori che determina la sofferenza che ci spinge poi a dire in ultima analisi, Vaffa.

Più grande è la nostra carovana di cose che contano che ci portiamo dietro, più è probabile che la vita intralci i nostri progetti.

Il problema è che il valore, le cose che contano, implica l’attaccamento. E tutto ciò a cui siamo attaccati ha il potenziale di rivoltarsi e morderci.

Se pensiamo alla vastità dell’universo e da quanti milioni di anni esiste la Terra, ci rendiamo conto che le nostre vite sono proprio come quella della lucciola. Tranne che nel nostro caso, nell’aria ci sono 6,5 miliardi di lucciole. Splendono meravigliosamente per una notte. Poi scompaiono. Quindi, Vaffa, anche tu potresti splendere DAVVERO

Quando dici VAFFA a qualsiasi cosa, passi dalla tensione e dall’attaccamento alla distensione e alla libertà.

Se ignori la tensione del corpo, però, esso si comporta come fanno bambini (e alcuni adulti) quando vengono ignorati: inizia a urlare, piangere e in generale a comportarsi male. Questo cattivo comportamento assume le sembianze del torcicollo, del mal di testa, del mal di schiena, ecc.

Se riesci a trovare la fonte del piacere dentro di te non ti annoierai mai, sarai autosufficiente e diventerai anche una persona facile da accontentare.

Forse è perché sappiamo istintivamente che nulla è permanente che ci attacchiamo così disperatamente alle cose. Aggrapparci, è quello che facciamo. La chiave per essere capace di lasciare andare tutte le cose alle quali ti stai aggrappando è sapere che starai BENE anche senza.

Ecco perché ci lamentiamo e piagnucoliamo e critichiamo: non stiamo molto bene dentro di noi e cerchiamo le ragioni di questo disagio all’esterno.
Più osservi in modo imparziale, accettando quel che vedi così com’è, meglio si comporteranno mente e corpo.

Se vuoi spingere il tuo corpo a pensare che il lavoro è stato fatto e che può fermarsi e rilassarsi, allora SOSPIRA.

Ogniqualvolta ti senti teso o ansioso o intimorito. Basta dire Vaffa, sospirare ed espirare. Funziona alla grande.

Se ci venisse chiesto di elencare le cose che contano davvero per noi, probabilmente non includeremmo il cibo. Ma di solito è una delle cose che contano di più.

Di’ VAFFA e mangia quella cosa e accetta di averlo fatto, oppure non mangiarla e continua a vivere. Ma non farne un dramma.

Tutti i libri sulle diete sono inutili e sprecano inutilmente le foreste del Pianeta. Quindi gettali e pianta un albero da frutto, e poi mangiane i frutti.

È giunto il momento di togliere le mani dal volante della vita. E scoprirai che tutto continua a scorrere piuttosto felicemente senza che tu faccia niente. È tempo di riposare, di sollevare i piedi, rilassarti e goderti il viaggio, tanto per cambiare.

I preliminari
Un assaggio: Dire VAFFA a qualcosa Adesso
Un messaggio dall’Autore
Perché dire VAFFA è un atto spirituale
Perché VAFFA, ha una tale carica
Come leggere questo libro


1. Perché diciamo VAFFA
Diciamo VAFFA quando rinunciamo a fare qualcosa che non vogliamo fare
Diciamo VAFFA quando finalmente facciamo qualcosa che non pensavamo di poter fare
Diciamo VAFFA perché le nostre vite hanno troppo valore
In che modo riempiamo le nostre vite di significato
La vita ha altri progetti
Il valore è dolore
Cosa succede quando i significati sono troppi

2. Tecniche essenziali del metodo VAFFA
Rilassarsi
Lasciare andare
Accettare
Osservare in modo imparziale
Respirazione conscia
3. Dire VAFFA
Di’ VAFFA al cibo
Di’ VAFFA nelle relazioni
Di’ VAFFA alla malattia e al disturbo
Di’ VAFFA al denaro
Di’ VAFFA al tempo
Di’ VAFFA al fatto di essere una persona serena
Di’ VAFFA all’educazione dei figli
Di’ VAFFA all’autocontrollo e alla disciplina
Di’ VAFFA a progetti e obiettivi
Di’ VAFFA al desiderio che il mondo sia un posto migliore
Di’ VAFFA al cambiamento climatico
Di’ VAFFA ai tuoi problemi
Di’ VAFFA a quello che le altre persone pensano di te
Di’ VAFFA alla paura
Di’ VAFFA e sii egoista
Di’ VAFFA al tuo lavoro
Di’ VAFFA al tuo Paese
Di’ VAFFA alla ricerca

4. L’effetto di dire VAFFA
La vita reagisce quando le dici VAFFA
L’effetto di dire VAFFA sulla tua mente
L’effetto di dire VAFFA sul tuo corpo
5. Il Metodo VAFFA
Le radici del Metodo VAFFA
Posture reclinate da seduti
Posture da seduti (composti)
Posture in piedi
Posture in movimento
La sigaretta post coitum
È stato un piacere per me
Perché il Metodo VAFFA è l’ultima via dello spirito
(giusto nel caso in cui tu non abbia prestato attenzione
e volessi qualcosa di facile e veloce da dire al bar)
Mi piacerebbe rivederti ancora (se per te va bene)


4 commenti:

giardigno65 ha detto...

in una stanzina di Montecitorio si stanno esercitand parecchio

I am ha detto...

E' una valida alternativa!!!

MARCo ha detto...

@giardigno
Ma noi impareremo e ci applicheremo ma saremo più rispettosi di come sono loro.:-)

MARCo ha detto...

@Iam
Si! Direi proprio di sì magari non sempre ma ogni tanto un bel vaffa educato ci vuole :-)