giovedì 28 gennaio 2010

Può l'uomo provocare la guerra? Si....

Può l'uomo creare la pace?
Si

Prima di vedere il mio video vi pregherei
vivamente ,se non lo avete già fatto di andare
dal blog amico " L'alternativa isaia" ,poi tornate
qui se vi va .

L'uomo può creare un mondo di pace  
questo è sicuro !!!!!
intendo dire che abbiamo sicuramente
la capacità di farlo ,forse non è tardi.
Vi ricordo questa  che questa sera
28 Gennaio c'è questa iniziativa
per aumentare la massa critica
per sapere di più clicca sul link sotto .

Iniziativa dei cuori radianti






7 commenti:

Nicole ha detto...

Molto bello davvero...Ma non sempre è facile attuare o riuscire nonostante la buona volontà ad insegnare l'amore.

Ho trovato spunti interessanti, ma anche critici nel tuo blog.

MARCo ha detto...

@Nicole

Critici?
Molto interessante,mi piacerebbe sapere qualcosa in più.
Spara senza problemi sono davvero incuriosito.

Ciao !

alessandra ingrid ha detto...

Ho visionato il clip, mi sembra tutto ovvio, eccetto che le mie forze non le estraggo solo da me stessa, ho anche bisogno di attingere alle essenze del mio prossimo per vivere,per avvicinarmi a completezza, ad amore.

Nicole ha detto...

Ok, ti faccio un esempio:


Non incolpare nessuno, non lamentarti mai di nessuno, di niente, perché in fondo Tu hai fatto quello che volevi nella vita. Accetta la difficoltà di costruire te stesso ed il valore di cominciare a correggerti. Il trionfo del vero uomo proviene delle ceneri del suo errore. Non lamentarti mai della tua solitudine o della tua sorte, affrontala con valore e accettala. In un modo o in un altro è il risultato delle tue azioni e la prova che Tu sempre devi vincere. Non amareggiarti del tuo fallimento né attribuirlo agli altri. Accettati adesso o continuerai a giustificarti come un bimbo. Ricordati che qualsiasi momento è buono per cominciare e che nessuno é così terribile per cedere. Non dimenticare che la causa del tuo presente é il tuo passato, come la causa del tuo futuro sarà il tuo presente. I tuoi problemi, senza alimentarli, moriranno. Impara a nascere dal dolore e ad essere piú grande, che è il più grande degli ostacoli. Guarda te stesso allo specchio e sarai libero e forte e finirai di essere una marionetta delle circostanze, perché tu stesso sei il tuo destino. Alzati e guarda il sole nelle mattine e respira la luce dell’alba. Tu sei la parte della forza della tua vita. Adesso svegliati, combatti, cammina, deciditi e trionferai nella vita; Non pensare mai al destino, perché il destino è il pretesto dei falliti. (Pablo Neruda)



Bellissime parole non c'è che dire...E molte di esse sono davvero vere, ma c'è un ma...scrivere qualcosa del genere è molto più facile dal metterle poi in pratica.


E anche se ci provi con tutta te stessa, c'è sempre il fattore esterno o l'imponderabile. Su una montagna facendo l'asceta e magari se sei orfano è tutto più facile. Non voglio ora parlare di me, ma conosco tanta brava gente, che nonostante ce l'abbia messa tutta, ha avuto un destino di lutti e rinuncie, ma anche di sopraffazioni. Come puo' chi ha tanto sofferto ingiustamente avere così tanta fede. Come essere umani abbiamo dei limiti non è possibile concretizzare o abbracciare sempre filosofie di vita, perfette solo sulla carta.

Ti ringrazio per la gentilezza e sono pronta a 'discuterne' se vorrai.

MARCo ha detto...

@Alessandra
Ma non so......io ho la sensazione che viviamo tutti uniti ,tutti governati da un unica energia ,ma credo anche che singolarmente abbiamo la forza di amare incondizionatamente,indipendentemente dalle reazioni degli altri.

Spero di aver capito bene il senso delle tue affermazioni.

Tieni presente che non ho la presunzione di insegnare niente a nessuno ,è solo quello credo di sapere.

Ciao
Namastè

MARCo ha detto...

@ Nicole

Molto interessante la tua osservazione ,anche se da un certo punto di vista potrebbe sembrare scontata.Si perchè questo è quello che pensiamo un pò tutti.
Anch'io lo penso ,credo che le parole di Neruda siano bellissime ma non sempre attuabili.
Però penso anche alla sua vita e alla vita di tanti altri grandi artisti ,politici,scrittori che hanno perseguito un sogno a volte sfidando la sorte.
Quello che vale per me non è detto che valga anche per gli altri,personalmente ho incorniciato queste parole e le tengo sempre con me,pensa che ne ho una stampa anche sul posto di lavoro,ora stò dove stò ,sò bene dove ho sbagliato dove sono sceso a compromessi ,dove avrei dovuto dire no ma non l'ho fatto.Per quello che riguarda la mia vita stò dove stò perchè non ho avuto il coraggio la capacità e forse anche l'intelligenza di affrontare certe cose .
Concludendo ,sono d'accordo con te per quello che dici,ma sono convinto che applicando il più possibile i principi racchiusi in questa poesia si facciano dei passi in avanti.Azzerderei anche un ;applicati alla lettera dovrebbero essere infallibili.

Ciao
Namastè

Nicole ha detto...

E hai ragione anche tu.
Grazie