mercoledì 18 novembre 2009

Il lettore non è un semplice consumatore

Un sentito grazie a Marina ,che per merito del suo
suo blog ho potuto conoscere questa citazione
che condivido in totum.
Quello che leggerete ha come riferimento
i libri ,ma direi che è valido
anche per la musica,e per tante
altre cose.


"Il lettore non può essere considerato semplicemente un
consumatore perché il rapporto che egli instaura con il testo
che legge, -se è di un certo tipo, - tende immediatamente a 
oltrepassare la dimensione del consumo e, anzi, a porsi ai
suoi antipodi: nel consumo infatti si verifica la volatilizzazione 
della sostanza e ciò che resta è lo scarto; nella lettura si attua
la precipitazione del senso e ciò che resta è un nucleo
coscienziale irriducibile. Il consumo appare teleologicamente 
votato alla morte: i prodotti sono fabbricati in vista della loro
fine, progettati per essere consumati e quindi sostituiti da nuovi.
E' contro questo destino che il libro protesta. Esso porta nel 
colophon una data di stampa, non una data di scadenza."
Luca Ferrieri: Il lettore a(r)mato- Millelire- Stampa Alternativa-1993

3 commenti:

alessandra ingrid ha detto...

Un sincero grazie a te,è una citazione molto veritiera ,che merita di essere diffusa il più possibile .
Annuisco, i testi che leggo nei blog (ma anche i brani musicali che spesso amici blogger mi fanno scoprire o immagini,dipinti,ecc.) me li porto appresso anche quando mi allontano dal pc, m'inducono a riflettere , li amalgamo alla quotidianità e sicuramente hanno una certa influenza su di me .
Sono un arricchimento.

ciao :)

MARCo ha detto...

Ciao Alessandra!
Mi fa piacere che hai apprezzato.
Bello vero?!.

ciao e Grazie ! ;-)

silvia ha detto...

nessun consumatore è slo un consumatore! Smack