venerdì 23 marzo 2012

L'insostenibile leggerezza dell'essere



Io lavoravo 8 ore ogni fine settimana per rendere tutto perfetto,
 "nel caso venisse qualcuno". Alla fine ho capito che
 "non veniva nessuno", perché tutti vivevano la loro vita passandosela bene!!!

 Ora, se viene qualcuno, non ho bisogno di spiegare in che condizione 
è la casa: sono più interessati ad ascoltare le cose interessanti che ho 
fatto per vivere la mia vita.
 

Caso mai non te ne fossi accorta la vita è breve, goditela!
Fa' pulizia, se è necessario... Ma sarebbe meglio dipingere un quadro,

 scrivere una lettera, preparare un dolce, seminare una pianta, oppure 
pensare alla differenza tra i verbi "volere" e "dovere".
 

Fa' pulizia, se è necessario, ma il tempo è poco... Ci sono tante spiagge e
 mari per nuotare, monti da scalare, fiumi da navigare, una birretta da bere,
 musica da ascoltare, libri da leggere, amici da amare e la vita da vivere.
 

Fa' pulizia, se è necessario, ma... C'è il mondo là fuori: il sole sulla faccia,
 il vento nei capelli, la neve che cade, uno scroscio di pioggia... Questo
 giorno non torna indietro...
 

Fa' pulizia, se è necessario, ma... ricorda che la vecchiaia arriverà e non
 sarà più come adesso...
 

E quando sarà il tuo turno, ti trasformerai in polvere!

2 commenti:

Sara... ha detto...

Mi sembra di sentire mia madre: tieni in ordine che se arriva qualcuno... Ma quel qualcuno non arriva mai!!
Pulire lo sporco e non il pulito.. questo è il mio motto!
Infatti dovrei lavare i piatti e invece... sto scrivendo qua! Non è bello?
Grazie di queste perle!!
:-)

MARCo ha detto...

Ahahahahah!!!

Vabbè non dobbiamo vivere immersi nell'immondizia,ma neanche proprio stare sempre a proccuparsi che tutto sia in ordine.Gli amici che preferisco sono quelli che entrano in casa mia e di fronte a loro non devo mai formalizzarmi,così posso presentarmi come sono realmente.

Ciao Sara :)

Grazie ancora per il tuo ennesimo commento.